Consulenza Legale vittime di incidenti stradali

Incidenti stradali

Salient

Consulenza Legale vittime di incidenti stradali

Salient

Medici Legali

Siamo un gruppo di professionisti che si occupano di incdentistica stradale

Costi

I nostri servizi legali e medici vengono pagati in base ai risultati conseguiti e solo dopo aver ottenuto il risarcimento. Per questo, prestiamo particolare attenzione ai casi che ci vengono proposti.

Risultati

Considerando che il nostro lavoro viene pagato a raggiungimento del rimborso siamo molto attenti al caso e accettiamo solo casi gravi

Risarcimento Danni Pedone

Risarcimento Danni Pedone

Il caso del danno a un pedone da parte del conducente di autoveicolo è uno dei più comuni nel vasto ambito dei sinistri stradali. Tuttavia, risulta anche essere uno dei più complicati da gestire e per i quali ottenere, velocemente, un giusto risarcimento. Questo perché non è incluso nella regolamentazione del c.d. indennizzo diretto e viene gestito secondo altre norme, molto complesse e cavillose. Se ci si trova in una situazione del genere, è particolarmente utile avere al proprio fianco un consulente esperto in materia, che sappia condurre la pratica con sicurezza, affrontando tutti i vari ostacoli che si possono trovare durante il percorso che porta ad ottenere il risarcimento adeguato.

Sinistro stradale con danni al pedone: cos’è

L’incidente con danno al pedone è quella situazione in cui il conducente di un’auto, camion, pullman, motociclo, bicicletta o qualsiasi altro mezzo di trasporto travolge, urta o investe un soggetto appiedato. Come sancisce l’articolo 2054 del Codice Civile, in questi casi la colpa è sempre addebitata al conducente del veicolo, a meno che questi non riesca a dimostrare di aver fatto qualunque cosa per evitare lo scontro. Il pedone, pertanto, ha tutto il diritto di richiedere un risarcimento. La pratica, però, a differenza della maggior parte dei casi di danno personale, non rientra nell’applicazione del risarcimento diretto e viene gestita seguendo il Codice delle Assicurazioni Private, appellandosi all’articolo 148 dello stesso.

Risarcimento danni pedone: i requisiti richiesti per ottenerlo

In caso di sinistro con danni al pedone, la vittima deve dimostrare di aver eseguito una serie di azioni per poter ottenere il risarcimento danni pedone. Nella fattispecie:

– far intervenire immediatamente, sul luogo dell’incidente, sia i soccorsi medici che le autorità competenti, ad esempio: i Carabinieri, i Vigili o la Polizia Statale o Stradale;
– inviare una raccomandata, per la richiesta del risarcimento danni pedone, al conducente del mezzo e al suo proprietario, se diverso dal guidatore, ed alla compagnia assicurativa.

La richiesta di risarcimento danni pedone deve contenere i seguenti dati:

– tutti i dati anagrafici del richiedente risarcimento;
– la data, l’ora e la locazione precisa dell’incidente;
– la descrizione dettagliata della dinamica del sinistro;
– una dichiarazione di reddito della vittima;
– una stima, in termini di denaro, del danno subito;
– una dichiarazione in cui si specifica a quali prestazioni di supporto ha diritto, o meno, il danneggiato: ad esempio iscritti INAIL, intestatari di assicurazioni private.

Il tutto va eseguito secondo tempi precisi, gestendo le richieste dell’Assicurazione, fornendo eventualmente referti medici e sottoponendosi, se richiesto, a controlli di medici legali. Come si può facilmente intuire, quindi, si tratta di una procedura molto complicata che implica, per la sua corretta gestione, una buona conoscenza dei propri diritti e doveri, per evitare di accettare un risarcimento inferiore a quello spettante o di ritrovarsi invischiati in una burocrazia ostica. Far gestire il caso ad esperti della materia è, sicuramente, la scelta migliore in queste situazioni.

Quali sono le difficoltà pratiche che si possono incontrare nella gestione di una pratica per la richiesta di risarcimento per danni a un pedone

La gestione del sinistro che coinvolge un pedone è regolamentata esclusivamente all’interno del Codice delle Assicurazioni Private. Non si può contare, quindi, su una legge tutelativa per quanto riguarda la cifra da vedersi corrispondere. Generalmente, quando un pedone subisce dei danni perché un’auto o un altro veicolo lo ha investito, la colpa viene addebitata al conducente del mezzo. Il Codice Civile, però, ammette l’ipotesi che il conducente possa aver ragione e aver investito il pedone perché quest’ultimo ha avuto comportamenti scorretti o pericolosi. Generalmente, le compagnie assicurative cercano di giocarsi questa carta, facendo in modo di trovare possibili escamotage per addossare, almeno parzialmente, la colpa al pedone e limitare, così, la cifra da corrispondergli come risarcimento danni pedone. Un’altra cosa a cui fare particolarmente attenzione, in questi casi, sono le valutazioni mediche richieste dalle compagnie assicurative a medici legali con loro convenzionati. Il rischio è quello di non vedersi riconosciuta l’effettiva ragione e l’effettivo danno e venire risarciti con una cifra inferiore a quella che sarebbe consona e giusta.

Come gestire al meglio una pratica per risarcimento danni pedone

Come si è visto, gestire una pratica per risarcimento danni pedone in caso di sinistro è piuttosto complicato. È sempre necessario assumere un avvocato, farsi redigere una valutazione medica e farsi sottoscrivere la valutazione clinica da un medico specialista. Spesso è necessario rivolgersi alla medicina privata, perché i tempi entro i quali vanno consegnate le documentazioni all’Assicurazione sono stretti, difficili da far coincidere con le liste d’attesa della sanità pubblica. La miglior scelta, in questi casi, è rivolgersi ad un’agenzia specializzata nella gestione di queste pratiche, che possa occuparsi di tutto senza farsi intimidire o dissuadere dagli ostacoli burocratici che si possono presentare.

Come si comporta il nostro studio di consulenza per ottenere il risarcimento danni pedone: la strategia

Il nostro studio di consulenza, per ottenere il risarcimento danni pedone, innanzitutto visiona i verbali dell’incidente e verifica che ci siano tutti gli estremi per poter procedere, in modo da non far perdere tempo al cliente, laddove non ci siano gli elementi necessari alla positiva risoluzione del caso. Dopodiché, mette a disposizione del cliente i suoi medici e avvocati, che si occuperanno di gestire la pratica direttamente con l’Assicurazione, preoccupandosi in prima persona di soddisfare tutte le sue richieste e di fargli avere tutta la documentazione necessaria, precisamente e celermente, nei tempi previsti dalla legge. In questo modo l’Assicurazione non avrà alcun cavillo a cui potersi appellare, per patteggiare la cifra finale o per cercare di dichiararsi non più coinvolta nel fatto per scadenza dei termini. Il cliente non deve anticipare il pagamento di tutte le operazioni che i professionisti dello studio faranno per risolvere il suo caso. Il pagamento per la prestazione viene scalato, in base ad una percentuale pattuita, dal totale della somma che lo studio stesso riuscirà a far ottenere al cliente.

Quali documenti servono per richiedere una consulenza per risarcimento danni pedone

Lo studio di consulenza avvia esclusivamente cause con altissimo margine di buon esito finale. Questo per una questione di correttezza verso i clienti: nei casi in cui non ci siano gli estremi per ottenere un giusto risarcimento danni pedone, al cliente verrà consigliato di non investire tempo e denaro inutilmente. Quindi è necessario fornire al consulente la seguente documentazione:

– i propri dati anagrafici e quelli del conducente del mezzo, inclusi i riferimenti della sua Assicurazione;
– il verbale delle autorità che si sono presentate sul luogo dell’incidente, se esistente o, in alternativa, un dettagliato racconto della dinamica dell’incidente;
– la documentazione medica che attesti i danni riportati dal pedone che chiede il risarcimento.

Incidenti stradali con decesso

La normativa sull’incidente stradale con decesso La normativa che riguarda gli incidenti stradali con decesso è entrata in vigore il 25 marzo 2016, dopo essere stata pubblicata due giorni prima, il 23 marzo, sulla Gazzetta Ufficiale. Stiamo parlando della legge n. 41 intitolata “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274”.

Incidenti stradali con decesso

Incidenti stradali causati da animali

Non è raro il caso in cui si resti vittima di incidenti stradali causati da animali. L’argomento è spesso balzato agli onori della cronaca, parlando di ripopolamento faunistico di alcune zone d’Italia e in ambito di discussioni riguardanti l’eticità o meno della caccia. Alcuni animali selvatici, colonizzati in zone rurali adiacenti a strade a scorrimento veloce, possono, soprattutto di notte, invadere la carreggiata e provocare incidenti.

Incidenti stradali causati da animali

Incidenti stradali con danni gravi

Chi è stato vittima di un incidente stradale conosce bene le difficoltà che si possono incontrare quando si è vittima di danni. La burocrazia italiana è molto intricata in tal senso e ha tempi piuttosto lunghi e, inoltre, richiede il pagamento di alcune spese per avviare le pratiche istruttorie relative all’accertamento del danno. Qualcuno potrebbe dire, quindi, che oltre al danno (spesso grave) chi è vittima di un incidente stradale venga anche beffato dall’ordinamento ma non è così o, per lo meno, non del tutto.

Incidenti stradali con danni gravi

Sinistri causati dalla cattiva manutenzione

Il discorso dei sinistri causati dalla cattiva manutenzione delle strade è ampio e impervio. Esiste una specifica legge, nella fattispecie l’articolo 2043 del Codice Civile, che imputa all’Ente Gestore delle strade la colpa di tutti i sinistri avvenuti a causa di negligenze su manutenzione e sicurezza. Tuttavia, la maggior parte delle dinamiche dei sinistri offre scenari interpretativi, che portano gli Enti Gestori a scagionarsi, trovando cause o concause dell’incidente fuori dalla loro responsabilità.

Sinistri causati dalla cattiva manutenzione delle strade

Rogan

Rogan Srls - P.Iva 02949240549

Indirizzo

PO-LDN 123
Via Settevalli 131/C Perugia 06132

Orari

Monday - Friday
Lunedi - Venerdi
09:00 - 17:00
09:00 - 19:00